Policy rischi e Privacy

 

Si ritiene che le frodi possano derivare sostanzialmente da:

  • frodi legate alle transazioni finanziarie: è previsto che il perfezionamento degli investimenti possa avvenire, così come indicato dal regolamento, unicamente mediante bonifico bancario dal c/c dell’Investitore al c/c non disponibile intestato all’Offerente perciò valgono, a questo fine, i presidi anti-intrusione messi in atto dal sistema bancario utilizzato. Come ulteriore misura per gestire il rischio di frodi di questa natura, vale il necessario abbinamento di ordine e bonifico che, seppur espressione della volontà del medesimo investitore, sono necessariamente originati in tempi diversi e su piattaforme informatiche diverse;

  • frodi legate alla pubblicazione di materiale informativo: è previsto che la pubblicazione del set informativo riguardante le offerte avvenga con il consenso della Società perciò valgono, a questo fine, i presidi anti-intrusione messi in atto dalla server-farm che ospita il Portale. Come ulteriore misura per gestire il rischio di frodi di questa natura, valgono le misure di protezione delle password amministratore messe in atto dalla Società al suo interno;

  • frodi legate al comportamento dell’offerente , che a loro volta possono derivare da:

    • diffusione di notizie non vere in fase di predisposizione dei documenti di offerta: la Società svolge unicamente una verifica dei requisiti di legge previsti per l’ammissibilità dell’offerta sul portale. Tuttavia i contenuti delle informazioni fornite sono di esclusiva competenza dell’offerente e, pertanto, non viene effettuata alcuna verifica di attendibilità delle stesse. Inoltre si evidenzia che le offerte sono obbligatoriamente accompagnate da una delibera di aumento del capitale sociale dell’offerente perciò valgono, a questo fine, i controlli di legalità posti in essere dal notaio che redige il verbale;

    • utilizzo improprio dei fondi raccolti: il management dell’Offerente è l’unico responsabile dell’utilizzo dei fondi raccolti. Il controllo di tale utilizzo deriva dall’assetto organizzativo futuro previsto dall’offerente. Come politica della Società è previsto che le offerte proposte mediante il portale siano tali da rendere obbligatorio per legge, se non preesistente, la dotazione in capo all’ offerente dell’organo di controllo (revisore unico/collegio sindacale) perciò vale, a questo fine, la vigilanza posta in essere post raccolta da tale soggetto unitamente ai diritti di ispezione spettanti per legge ai singoli soci.

Per policy per la “tutela dei dati personali ” all’interno del Portale si intendono le misure messe in atto e volte a prevenire:

  • la sicurezza delle informazioni pubblicate sul sito attraverso la predisposizione di adeguati sistemi di sicurezza informatica precedentemente descritti;

  • l’utilizzo da parte della Società delle informazioni pubblicate sul Portale conformemente all’informativa resa agli utenti sul portale stesso. Resta in ogni caso inteso che la Società presidierà le attività oggetto di potenziali frodi o di potenziale violazione della privacy e procederà ad aggiornare costantemente la presente policy apportando quelle modifiche che si siano rese necessarie a seguito dell’esperienza effettuata durante lo svolgimento della propria.

La Società segnala di volta in volta all'utente la natura obbligatoria o facoltativa dei dati personali conferiti, contrassegnando i dati obbligatori con il simbolo asterisco (*). Il conferimento dei dati personali -contrassegnati come obbligatori (*) - è necessario ed indispensabile per l'erogazione delle attività e/o dei servizi richiesti e consentirà alla Società di fornire all'utente la massima assistenza durante la sua permanenza sul Portale.

Verrà reso noto agli utilizzatori del Portale che i dati personali potranno essere comunicati dalla Società a:

  • investitori interessati ad effettuare operazioni di crowdfunding;

  • al Partner Bancario;

  • a società di rilevazione circa la qualità dei servizi erogati e il livello di soddisfazione dei clienti;

  • persone, società, associazioni o studi professionali che prestano o potrebbero prestare attività di assistenza e consulenza alla Società in materia contabile, amministrativa, legale, tributaria, finanziaria e di recupero crediti relativamente alla erogazione delle attività e dei servizi richiesti; soggetti, enti od autorità a cui la comunicazione dei suoi dati personali sia obbligatoria in forza di disposizioni di legge o di ordini delle autorità;

  • partners commerciali che promuovono i loro prodotti e/o servizi tramite il Portale, al solo fine di consentire loro di erogare i prodotti e/o servizi richiesti dall'utente e di perfezionare il contratto di acquisto.

In questi casi il trattamento dei dati degli utenti è regolato dalle privacy policy dei Partner che ne diverranno autonomi titolari al perfezionamento del contratto di vendita.

Durante la navigazione sul sito, la Società viene a conoscenza di alcuni dati, quali ad esempio indirizzo IP, orario di accesso al sito, metodi di accesso al server, dimensione del file ottenuto in risposta, codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al fine esclusivo di ricavare informazioni statistiche anonime sull'utilizzo del Portale e per monitorare il corretto funzionamento di quest'ultimo e vengono rimossi successivamente all'elaborazione. Potranno inoltre essere utilizzati dalle competenti Autorità per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito o di terzi.

Al pari di molti altri siti, la Società utilizza i “cookies” all’interno del Portale.

L'utente potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti di cui GDPR Regolamento Ue 2016/679;

In particolare, l'utente potrà:

 

  1. Diritto all’informazione. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di chiedere a un’azienda informazioni su quali dei propri dati personali vengano trattati e il criterio alla base di tale trattamento. Ad esempio, un cliente può chiedere l’elenco dei processori con cui vengono condivisi i suoi dati personali.
  2. Diritto di accesso. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di accedere ai propri dati personali che vengono trattati. Questa richiesta dà agli interessati il diritto di vedere o visualizzare i propri dati personali, nonché di richiedere copie dei dati personali.
  3. Diritto alla rettifica. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di chiedere modifiche ai propri dati personali nel caso in cui l’interessato ritenga che tali dati personali non siano aggiornati o accurati.
  4. Diritto di revoca del consenso. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di ritirare un consenso precedentemente concesso per il trattamento dei propri dati personali per uno scopo. La richiesta impone quindi all’azienda di interrompere il trattamento dei dati personali basato sul consenso fornito in precedenza.
  5. Diritto di opporsi. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di opporsi al trattamento dei propri dati personali. Normalmente, ciò equivarrebbe al diritto di revocare il consenso, se il consenso è stato richiesto in modo appropriato e non viene condotto alcun trattamento diverso dalle finalità legittime. Tuttavia, uno scenario specifico può essere quando un cliente chiede che i propri dati personali non vengano trattati per determinati scopi mentre è in corso una controversia legale in tribunale.
  6. Diritto di opporsi al trattamento automatizzato. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di opporsi a una decisione basata sul trattamento automatizzato. Utilizzando questo diritto, un cliente può chiedere che la propria richiesta (ad esempio, una richiesta di prestito) venga esaminata manualmente, perché ritiene che il trattamento automatizzato della richiesta di un prestito non possa tenere in considerazione la situazione unica del cliente.
  7. Diritto all’oblio. Conosciuto anche come diritto alla cancellazione, questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di chiedere la cancellazione dei propri dati. Questo generalmente si applica alle situazioni in cui è terminata una relazione con il cliente. È importante notare che questo non è un diritto assoluto e dipende dal programma di conservazione e dal periodo di conservazione in linea con le altre leggi applicabili.
  8. Diritto alla portabilità dei dati. Questo diritto conferisce all’interessato la possibilità di chiedere il trasferimento dei propri dati personali. Come parte di tale richiesta, l’interessato può chiedere che i propri dati personali (gli/le) siano restituiti o siano trasferiti a un altro controllore2). Nel fare ciò, i dati personali devono essere forniti o trasferiti in un formato elettronico leggibile da una macchina.

L'utente potrà in ogni momento modificare, aggiornare, cancellare i dati personali accedendo al proprio account sul Portale. L'utente potrà altresì rivolgersi in ogni momento alla Società mezzo e_mail.